lunedì 8 dicembre 2008

...lascia una preghiera per te o per ki ti è caro in questo giorno speciale...


Eccoci! Oggi è il giorno dell'Immacolata Concezione e domani riprendo a lavorare dopo un lungo periodo di riposo per la nascita dei miei bimbi. sono un pò nervosa e spero di riprendere presto il ritmo!
Ecco pubblicata la tua poesia preferita, Milena, intitolata:

Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che
fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi e' infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia
aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o
della pioggia incessante.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non
risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere
vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto
di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una
splendida felicita'.
Pablo Neruda

1 commento:

Anonimo ha detto...

Mi piace particolarmente questa poesia perke kredo ke rappresenti la realtà quotidiana di ognuno di noi....a volte ci si dimentika di vivere la vita, anke le pikkole kose kome kambiare il colore o il taglio dei kapelli, vivere un emozione invece di reprimerla, coltivare nuovi interessi e tante pikkole kose ci aiuta a rimanere vivi, a non spegnerci lentamente perkè la cosa peggiore da cui sfuggire è proprio la morte interiore. Quando non si hanno più stimoli nella vita, quando non si ha più interesse per niente, quando tutto ci è indifferente è ora di darsi una smossa, è ora di essere forti e di ricominciare a vivere....a tutti noi capitano nella vita momenti in cui si vorrebbe scomparire, mandare tutto all'aria, e chiudersi in se stessi...ma sono proprio questi momenti di tristezza e di angoscia ke dovrebbero farci capire quanto la vita sia meravigliosa e valga la pena di viverla....siamo vivi e....VIVIAMO!
Baci Milena

decoupage

punto croce

i vostri lavori

pensieri

il mio amato giardino

§importante non è il contenitore in sè, ma il vuoto centrale che lo rende utile.

§nascondi te stesso
in ogni singola cosa.

§se hai ragione non hai
bisogno di gridare.

§che strana creatura
l'essere umano:
brancola nel buio con
espressione intelligente!

§ l'acqua troppo pura non ha pesci.

§ quasi quasi mi volto e guardo avanti.

GRAZIE per i vostri premi

GRAZIE per i vostri premi

pace

la colomba della pace vola di sito in sito. Aiutiamola a fare il giro del mondo portandola nel tuo sito.

saluti!

player


Discover Ronan Keating!

BUONANOTTE....