lunedì 2 febbraio 2009

2 febbraio...Candelora



2 febbraio giorno di Candelora, sembrava appena iniziato ed è già finito il mese di gennaio!!! il tempo passa e siamo già a febbraio...volevo sapere un pò di più di questa festa ed allora sono andata a curiosare.

Questa festa ha origini antichissime, essendo stata istituita come festività interna al culto cristiano.
Culmine della festa era la "februatio", la purificazione della città dagli influssi dei demoni: le donne giravano per la città con ceri e fiaccole accese, simbolo di luce e benevolenza divina Quando a Roma si diffuse il cristianesimo, si continuarono a celebrare i Lupercali perché molti ritenevano che fame, pestilenze e saccheggi dei barbari potevano derivare dalla soppressione dei sacrifici in onore del dio. I Lupercali furono poi aboliti, ma si avvertì l'esigenza di rimpiazzare la festa pagana con una nuova festa cristiana (come del resto accadde per la maggior parte degli antichi riti). Fu dunque introdotta la festa della Purificazione della Madonna che cadeva il due febbraio, quaranta giorni dopo il Natale (per la legge ebraica, le donne erano considerate impure per i quaranta giorni successivi al parto). Fu detta la festa "delle candele", e a Roma si chiamò Candelora. Il rituale consisteva in una processione attraverso il Foro fino a Santa Maria Maggiore, con la benedizione dei ceri, simbolo del battesimo che purifica dal peccato originale. I ceri erano poi conservati in casa ed accesi per ottenere una purificazione divina. La candelora, per la sua collocazione all'inizio del mese di febbraio, quando le giornate iniziano visibilmente ad allungarsi, è stata oggetto di detti e proverbi popolari di carattere metereologici, quale ad esempio:
"Quando vien la Candelora de l'inverno semo fora; ma se piove o tira il vento de l'inverno semo dentro."
Questo sta a indicare che se il giorno della candelora si avrà bel tempo, la primavera sta già arrivando. Al contrario, se alla candelora fa brutto, si dovranno aspettare ancora diverse settimane perchè l'inverno finisca e giunga la primavera. È quindi un momento di passaggio, tra l'inverno/buio/morte e la primavera/luce/risveglio. Questo passaggio viene celebrato attraverso la purificazione e la preparazione alla nuova stagione. Per gli americani è invece la marmotta a decretare l'arrivo o meno della primavera. Il 2 febbraio viene chiamato il "giorno della marmotta".

2 commenti:

Cinzia ha detto...

Qui nel trevigiano è una festa ancora molto sentita, è una di quelle tradizioni che ancora durano nel tempo...
Nn sapevo invece del guiorno della marmotta...grazie per avermi fatto conscere una cosa nuova!
Cinzia

Anonimo ha detto...

sempre molto interessanti i tuoi chiarimenti su alcune giornate particolari di cui si pensa di conoscerne il significato ma poi scopriamo ke nn è così....baci milena

decoupage

punto croce

i vostri lavori

pensieri

il mio amato giardino

§importante non è il contenitore in sè, ma il vuoto centrale che lo rende utile.

§nascondi te stesso
in ogni singola cosa.

§se hai ragione non hai
bisogno di gridare.

§che strana creatura
l'essere umano:
brancola nel buio con
espressione intelligente!

§ l'acqua troppo pura non ha pesci.

§ quasi quasi mi volto e guardo avanti.

GRAZIE per i vostri premi

GRAZIE per i vostri premi

pace

la colomba della pace vola di sito in sito. Aiutiamola a fare il giro del mondo portandola nel tuo sito.

saluti!

player


Discover Ronan Keating!

BUONANOTTE....